Posts Tagged “installazione”

Voce di donna

Voce di donna

“I Love You” – cappotto da donna e appendino   Questo lavoro nasce da una collaborazione tra me e Alberto. Le dinamiche attraverso le quali le opere d’arte hanno origine sono sempre articolate e non sempre è facile capire il momento preciso in cui un’idea appare, in che modo si sviluppa e cosa genera infine….

I Love You

I Love You

I Love You (2020) Cappotto da donna e appendino          

Is force quit the only way out?

Is force quit the only way out?

Is force quit the only way out? (2018) Teschio di cinghiale e tasto di computer   Un piccolo tasto mimetizzato, incastonato in ciò che di più brutale e belluino si possa immaginare, un teschio di cinghiale. Escape, kill the process, niente, non succede nulla. Force quit! Se è il sonno della ragione a generare i…

Unveiling

Unveiling

Unveiling (2018) Legno di larice (68 x 80 x 15 cm)          

Escape

Escape

Escape (2018) Legno di larice e tasti di computer (125x15x3,5 cm)   Quando il cielo si solleva lo vedi nulla è tanto importante puoi stare [testo di Antonella Fava]

LECTA MANENT

LECTA MANENT

Il gioco tra realtà e finzione è il cuore di questa nuova opera di Alberto Festi. Non la si vede subito la verità, quando ci si trova davanti a questa tastiera per computer. Essa è nascosta in una sequenza di lettere che in genere sono prive di senso, anche se il loro scopo è proprio…

LECTA MANENT

LECTA MANENT

Lecta manent (2018) Tastiera da computer (46×16,5×5 cm)   Come una piuma tagliente ferisce ridendo l’evidenza [testo di Antonella Fava]

Crashes

Crashes

La serie dei “Crash” (2012) costituisce una riflessione sul tempo, sul cambiamento di stato e sulla persistenza dell’azione. Qui il momento viene fissato negli effetti più devastanti di un’azione violenta, a sottolineare quanto questi possano continuare nel tempo ben oltre la sua attualità visibile.  

Crash 3

Crash 3

Crash 3 (2012) ceramica, pietra e fiori secchi (28x23x25 cm)   Ascolta il canto di Maia le maglie si sfanno la rete ha una falla Cristallo [testo di Antonella Fava]  

Crash 2

Crash 2

Crash 2 vetro, carta, terra di Siena, resina epossidica (40x45x15 cm)     Ti amavo ma è impossibile ricordare la forma del fumo   [testo di Antonella Fava]

Crash 1

Crash 1

Crash 1 (2012) ceramica, carta, caffè (25x20x20 cm)   Cielo di latte non dire più niente qualcosa di dolce si è schiuso [testo di Antonella Fava]

Go Top